youlaurea

Anno accademico

Le università hanno libertà di delineare, entro certi margini, il proprio anno accademico, e, quindi, il numero dei giorni lavorativi e dei giorni festivi. Di solito inizia nei mesi di ottobre-novembre e si conclude in settembre-ottobre dell’anno solare successivo. Il calendario dell’anno accademico è deciso dal Senato Accademico: ciascuna università può stabilire, poi, delle scadenze che riguardano alcune attività (preiscrizioni, immatricolazioni, iscrizioni, passaggi ad altra sede ecc.) che sono importanti per lo svolgersi della tua carriera universitaria. Riguardo alle attività didattiche, l’anno accademico è suddiviso in semestri.

Il semestre diventa, così, la principale unità di misura temporale del tuo impegno di studio. Si tratta di una novità importante introdotta nel nostro ordinamento sull’esempio angloamericano. In precedenza, i corsi avevano durata annuale, e si era così costretti a seguire contemporaneamente un numero esorbitante di insegnamenti (da sei a otto), le cui lezioni erano distribuite tutte nella stessa settimana. Il risultato era che, per la gran parte degli studenti, diventava difficile frequentare tante classi insieme, con la conseguenza di accumulare ritardi nel calendario degli esami. Con il semestre vi è stata una razionalizzazione dei tempi dell’impegno didattico, con la possibilità di seguire un numero ridotto di corsi che possono essere gestiti in modo più “concentrato”. In questo modo, diventa anche più facile sostenere gli esami a conclusione di ciascun semestre, quando sono più freschi ed efficaci i risultati dell’apprendimento. A proposito, non dimenticare che il semestre, in genere, dura poco più di tre mesi!

http://www.unipd.it/universit%C3%A0/la-storia-e-valori/inaugurazione-dellanno-accademico/inaugurazione-dellanno-accademico-20L’anno accademico si inaugura in un’occasione molto solenne inclusa nelle cerimonie di ateneo (le quali possono riguardare il conferimento di lauree honoris causa, o il conferimento di onorificenze per meriti scientifici). Nel corso dell’inaugurazione il Rettore o altre personalità di rilievo tengono un discorso (la prolusione) dinanzi al corpo accademico e a diverse autorità istituzionali. L’inaugurazione è un evento regolato secondo un preciso cerimoniale che prevede anche ciò che i membri del corpo accademico debbono indossare per l’occasione (la toga e il tocco, che variano di colore a seconda delle Facoltà di appartenenza).

Coppa Europa maglie calcioFrancia Bambino maglie calciomaglie calcio a poco prezzomaglie di calcio spagna