youlaurea

La Prima Prova: come scrivere il tema

Eccoci al quinto appuntamento con obiettivo maturità: l’ultima volta ci siamo concentrati sulla realizzazione di una mappa concettuale, utile strumento per preparare un buon esame orale, mentre oggi dedichiamo il nostro post alla prima prova scritta. In particolare vedremo come scrivere un buon tema evitando attacchi di panico e superando brillantemente la prova.

Abbiamo già analizzato le prove scritte dell’esame di maturità nello specifico e osservato come la prima prova di italiano si articoli in quattro tipologie: l’analisi del testo, la redazione di un saggio breve o di un articolo di giornale, la redazione di un tema di argomento storico, la redazione di un tema di origine generale.

Nel caso in cui volessimo scegliere la redazione di un tema come si scrive un buon testo? Vediamolo insieme.


La pagina bianca può rappresentare un ostacolo, specialmente durante la prova finale, quando aperte le famigerate “buste sigillate” contenenti le tracce, il docente comunica l’orario di fine esame scrivendolo sulla lavagna. Scrivere molto, scrivere poco, scegliere la traccia… tante domande ci assalgono in pochi minuti. Una volta scelta la traccia vediamo da dove partire.

Step 1: leggere il titolo della prova

La prima cosa da fare è analizzare bene il titolo del tema: la parola “tema” deriva dal greco théma e indica l’ “argomento che si vuol proporre”. Il titolo quindi è esemplificativo dell’argomento trattato. Il titolo in sé può avere diverse finalità:

  • informativa, far conoscere un argomento;
  • dimostrativa, dimostrare qualcosa su un argomento;
  • interpretativa, richiede una opinione su un argomento;
  • tutte le finalità descritte insieme.

Quest’ultimo caso è il più frequente: durante la prova di maturità il titolo e la traccia sono un tutt’uno e richiedono una vostra opinione su un argomento di attualità, di tipo socio economico o di storia. Ad esempio:

Ai sensi della legge 30 marzo 2004, n. 92, “la Repubblica riconosce il 10 febbraio quale «Giorno del ricordo» al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”.
Il candidato delinei la “complessa vicenda del confine orientale”, dal Patto (o Trattato) di Londra (1915) al Trattato di Osimo (1975), soffermandosi, in particolare, sugli eventi degli anni compresi fra il 1943 e il 1954. (traccia maturità 2011)

Una volta letta bene la traccia è importante evidenziare l’argomento centrale e gli eventuali sotto-argomenti,  in modo da rilevare elementi importanti per non andare fuori tema e stabilire il corretto ordine dello svolgimento. A tale proposito una regola d’oro è quella di creare una scaletta per punti delle idee che vi vengono in mente, potreste numerale in base all’ordine che userete poi nello svolgimento del testo.

Step 2: strutturare il testo

A questo punto iniziate a scrivere il testo tendendo conto che la struttura del tema dovrebbe comporsi di tre parti:

  1. l’introduzione: l’attacco del tema è fondamentale perché il punto di partenza di tutto il discorso che andrete a sviluppare, quindi prendetevi il tempo necessario per costruire una buona introduzione, potrete poi rileggerla e sistemarla in un secondo momento quando eventualmente riscriverete il compito in “bella” copia.
  2. corpo del tema: è la parte centrale del tema, lo svolgimento di tutto il discorso quindi va ben articolato. Dovrebbe sviluppare tutti i punti della scaletta che abbiamo redatto. Ogni frase e paragrafo del tema deve essere collegato con un pronome, o la ripetizione di una parla chiave utilizzando espressioni come “ne consegue che”, “per esempio”, “in seguito”, “quando”, “allo stesso modo”, “per riassumere”, “concludendo”.
  3. conclusione: l’ultima parte del tema dovrebbe essere dedicata alle riflessioni personali, è molto importante perché l’ultima che viene letta e dunque può influenzare il giudizio complessivo sull’elaborato.

Studenti all'esame

Nel momento in cui vi si chiede una opinione personale, bisogna fare attenzione a non banalizzare il discorso: spesso quando si scrive un tema ci si sofferma su argomentazioni di tipo generale rinunciando ad esprimere la propria opinione che invece è molto importante. Imparate a prendere posizione e darete così prova di originalità e personalità, oltre che di padronanza dell’argomento. Tuttavia quando si esprime la propria opinione bisogna adottare una certa diplomazia, quindi fare attenzione ad evitare i toni forti, le affermazioni estreme o le polemiche con chi non la pensa come voi.

Step 3: rileggere il tema

Infine rileggete tutto il testo facendo molta attenzione alla punteggiatura, ai tempi verbali e all’ortografia. Bisogna sempre ricordare che è consigliabile scrivere frasi piutosto brevi (un rigo e mezzo circa), in modo da non far perdere il filo del dscorso a chi legge. Inoltre fate attenzione ai termini che scegliete, evitando sostantivi ad effetto, parole auliche o gergali, in modo da essere precisi nella scelta delle parole e dei concetti da esprimere.

In conclusione…

Detto ciò non scoraggiatevi, la scrittura è una abilità che si acquisisce con la pratica e l’esercizio. Sul piano pratico ci sono una serie di passaggi che possono tornarvi utili per scrivere in modo lineare e con uno stile personale. In prima battuta è importante seguire un preciso percorso discorsivo, quindi la scrittura va pianificata in modo che chi legga abbia chiaro quale sia il punto di vista di chi scrive. In secondo luogo è importante scrivere paragrafando, cioè distribuendo il discorso in capoversi autonomi organizzati rispetto al tema centrale. Infine imparare a fare delle citazioni, utilizzando delle frasi o parti di testo che possono essere utili all’argomentazione della vostra tesi. Quest’ultima operazione va fatta solo se si padroneggia bene l’argomento trattato, altrimenti si rischia di utilizzare citazioni errate o fuori tema.

Solo sbagliando si impara e avete ancora diverse settimane per perfezionare il vostro stile di scritura ed esercitarvi a scrivere un buon tema!

Commenti (1)

  1. Alessandro Ghelli 4 giugno 2013, 17:51

    Wow devo fare gli esami di 3 media e sono terrorizzato speriamo nel bene. Questa traccia mi ha aiutato a diminuire la strizza...

Inserisci un commento

Nome

Email

Sito Web

Commento


I campi Nome ed E-mail sono obbligatori, l'E-mail non sarà mostrata.

Coppa Europa maglie calcioFrancia Bambino maglie calciomaglie calcio a poco prezzomaglie di calcio spagna