youlaurea

Come preparare una mappa concettuale

Meno cento all’obiettivo maturità: per la precisione sono 14 le settimane che ci separano dal fatidico giorno. Si entra nel vivo della preparazione, con esercitazioni scritte e simulazioni di terza prova che starete già svolgendo in classe con l’aiuto dei docenti.

Cento giorni non sono molti rispetto al percorso dei 5 anni che vi ha condotti sino all’importante prova finale, ma sono sufficienti per perfezionare metodo di studio e di memorizzazione dei concetti chiave, per affrontare al meglio le tre prove scritte e l’esame orale conclusivo.

Nelle scorse settimane abbiamo descritto come sono strutturate le prove d’esame: il tema di italiano, la seconda prova di indirizzo e la terza prova, che verte su tutte le discipline. Abbiamo riassunto poi le principali caratteristiche della prova orale analizzandone le modalità di svolgimento. Vediamo oggi più in concreto qualche utile suggerimento partendo proprio dalla prova orale. Abbiamo parlato della necessità di individuare un percorso tematico coerente per l’esposizione finale: uno strumento molto utile, se ben realizzato, è la mappa concettuale.

Vediamo di cosa si tratta e come si realizza.

La mappa concettuale è una rappresentazione grafica di informazioni e concetti, teorizzata negli anni Settanta da Joseph D. Novak, accademico americano. L’idea di partenza è quella di presentare attraverso dei collegamenti concettuali un ragionamento che abbiamo costruito e vogliamo esporre ad altri. L’obiettivo è quindi quello di rendere chiaro l’oggetto del nostro ragionamento, attraverso l’evidenziazione degli argomenti chiave, del percorso e dei legami tra i concetti espressi.

Otterremo un sistema grafico collegato tramite nodi concettuali, simile a quello rappresentato in figura, che ci sarà utile per esprimere in modo chiaro e completo tutti i concetti in sede di esame orale.

mappa_concettuale

Un esempio di mappa concettuale (© Mapper-Mapper.blogspot.it)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco come si realizza:

  1. Per prima cosa è necessario circoscrivere il campo di analisi.
  2. Una volta scelto l’argomento si procede alla raccolta di tutte le informazioni collegate; potreste partire da una bibliografia cioè una lista di testi da cui attingere per gli argomenti più rilevanti, o potreste utilizzare la Rete, e le numerose banche dati presenti online; così facendo approfondirete ed aggiungerete ulteriori informazioni a quelle che avrete selezionato dai libri di testo e che avrete discusso in classe.
  3. Infine, trascrivete tutto sintetizzando in poche parole i vari argomenti. Potreste utilizzare anche il pc, in modo da poter facilmente apportare modifiche man mano che progredite nella realizzazione della mappa.

Al termine del lavoro avrete un quadro completo ed esaustivo. Questo esercizio vi servirà per riflettere sulle vostre conoscenze, su quanto avete appreso e come padroneggiate l’argomento. Correlare le idee ed i dati a disposizione, vi permetterà di essere più precisi e chiari nell’esposizione. Quando avrete chiare le risposte ai quesiti “cosa voglio comunicare?” ” quali sono le conseguenze delle mie riflessioni?” allora sarete pronti e preparati per l’ultimo grande passo.

 

Commenti (5)

  1. Pingback: "Tensione Evolutiva": il primo passo verso la maturità | YouLaurea.it

  2. Pingback: La Prima Prova: come scrivere il tema | YouLaurea.it

  3. Pingback: Tra "Reale" ed "Ideale": cosa sono realmente le emozioni? | YouLaurea.it

  4. Pingback: maturità ricerca in rete

  5. Pingback: Scelta universitaria e fiducia: la Mia verità ad un passo da Te

Inserisci un commento

Nome

Email

Sito Web

Commento


I campi Nome ed E-mail sono obbligatori, l'E-mail non sarà mostrata.

Coppa Europa maglie calcioFrancia Bambino maglie calciomaglie calcio a poco prezzomaglie di calcio spagna